Lo Sport contro il Bullismo

Lo Sport contro il bullismo ed il cyber-bullismo

VIVERE DA SPORTIVI CONTRO IL BULLISMO

Il bullismo è un malessere sociale in costante crescita, sinonimo di un disagio relazionale che si manifesta soprattutto tra adolescenti e giovai ma sicuramente non circoscritto a nessuna categoria né sociale né tantomeno anagrafica. Il bullismo si evolve con l’età, cambia forma ed in età adulta lo ritroveremo in tante, troppe prevaricazioni sociali, lavorative e familiari.

Vivere da Sportivi da oltre 3 anni, porta avanti una campagna di sensibilizzazione rivolta agli studenti delle scuole superiori italiane attraverso un concorso sullo sport come palestra di vita ed i sui suoi valori etici. L’obiettivo è di stimolare una riflessione sugli stili di vita ed i codici di comportamento per contrastare fenomeni di violenza, bullismo, razzismo e favorire la coesione sociale contro ogni forma di discriminazione. Il focus è sul rispetto dell’individuo e delle regole e sull’inclusione.

Lo sport è un grande fattore di aggregazione ed è un linguaggio universale.

Basti pensare che la parola “SPORT” è uguale per tutte le lingue.

Da oltre3 anni proponiamo a ragazzi di tutta Italia di produrre elaborati multimediali su queste tematiche ed in particolare sul tema del bullismo e del cyber-bullismo perché crediamo che se il messaggio parte dai giovani facilmente raggiunge i loro coetanei.

Abbiamo acquisito un ampio repertorio di materiali provenienti dagli istituti scolastici dove si evidenzia l’attenzione, l’interesse e l’impegno degli insegnanti e degli studenti che, lavorando in team, ci hanno confermato quanto lo sport, con i suoi valori, sia un valido strumento di contrasto al fenomeno ed incida concretamente sui codici di comportamento nella vita quotidiana.

Da qui la necessità di creare una rete tra le Istituzioni Governative e del mondo dello Sport, le Associazioni di promozione sportiva, le Federazioni e la scuola per rispondere al fenomeno del bullismo in tutte le sue accezioni e promuovere la diffusione della pratica sportiva sia amatoriale che agonistica e la sua capacità di fungere da collante e facilitatore dei processi di miglioramento di coesione sociale. Per promuovere il benessere psico-fisico, il benessere della persona, l’integrazione e le pari opportunità, lo sviluppo sostenibile e la lotta contro la violenza.

Insegnare ai ragazzi che una mischia durante una partita di rugby non è per far male all’avversario, nel Football Americano un placcaggio non è per provocare ed un gancio sferrato sul ring non è dato per aggredire è un messaggio potentissimo che vale più di 1000 parole.

La filosofia alla base delle discipline sportive sia in fase preparatoria che sul campo, è il rispetto dell’avversario e delle regole. Purtroppo il percorso formativo di uno sportivo fatto di sudore, passione, impegno, rinunce e sacrifici è la fase meno percepita dal grande pubblico, così come l’impegno dei maestri, degli istruttori, degli allenatori e dei coach che formano il carattere, lo spirito ed il fisico degli atleti che tutti ammiriamo.

Questo è ciò ce vogliamo mostrare ai ragazzi, il “Backstage” dello sport!

Vivere da Sportivi, in quest’ottica, si sta impegnando nella creazione di una rete per portare avanti progetti mirati al contrasto alla violenza, al bullismo ed al cyber-bullismo ed alla valorizzazione della dignità dell’individuo attraverso le diverse discipline sportive.

Video_festival_vivere_da_sportivi

La Palla Ovale contro il Bullismo

La collaborazione tra Vivere da Sportivi, il Gruppo Sportivo Fiamme Oro Rugby e l’ASD Legio XIII Roma nasce per attuare  un’azione di sensibilizzazione nelle scuole primarie e secondarie sul tema del bullismo e del cyber-bullismo.

Esci-dall'angolo

Esci dall’Angolo Combatti il Bullismo

Alla fine del 2016 è nata la collaborazione che ci ha visto protagonisti con l’Accademia Pugilistica Fiorentina ed i suoi pugili, il giornale on line Nove da Firenze ed il pugile Fabio Turchi.